32 Springs

(Cesare Carugi)

32 SPRINGS

I woke up from a one hour sleeping
I looked out through the blinds of my room
I was so stunned that I did not realize where I was

The sun was weak as a carcinogen, buddy
even the clouds had come all the way
This old wall is crying out a coat of paint

I'm on run, baby
And I must leave behind those yesterdays
I'm on the run, baby, through 32 springs

These are the days when no one can talk to you
These are the nights when you drift away
There's a part of me here, and the other is away from town

It's hot today, I feel like I'm burning
This fucking rain did boil the ground
May they cancel all those damned weather reports

I'm on run, baby
And I must leave behind those yesterdays
I'm on the run, baby, through 32 springs

The same old way to say the same old “Happy Birthday”
You look through the names with the speed of a train
You nail them to the wall, and wait for the night to come
To join your edge of darkness
I've never raised a flag to point out that I was there
I close the door at last, dust lifts up in the blast
I step out in the sun, I'm always on the run
Always on the run

Sha la la la la la

I'm on run, baby
And I must leave behind those yesterdays
I'm on the run, baby, through 32 springs

 

32 PRIMAVERE

Mi sono svegliato da un’ora di sonno
Ho guardato fuori attraverso le persiane della mia stanza
Ero così stordito che non mi rendevo conto dove mi trovavo

Il sole era debole come se fosse cancerogeno, amico
anche le nubi avevano già dato tutto
Questo vecchio muro sta implorando una mano di vernice

Vado di corsa, piccola
E devo lasciarmi alle spalle i giorni addietro
Vado di corsa, piccola, attraverso 32 primavere

Questi sono i giorni in cui nessuno ti può parlare
Queste sono le notti in cui ti allontani
C'è una parte di me qui, e l'altra è fuori città

Fa caldo oggi, mi sento come se stessi bruciando
Questa pioggia del cazzo ha fatto bollire il terreno
Che possano sopprimere tutte quelle dannate previsioni del tempo

Vado di corsa, piccola
E devo lasciarmi alle spalle i giorni addietro
Vado di corsa, piccola, attraverso 32 primavere

Lo stesso vecchio modo di dire lo stesso vecchio "Buon compleanno"
Scorri i nomi con la velocità di un treno
Li inchiodi al muro, e aspetti che arrivi la notte
Per avere il tuo angolo di oscurità
Non ho mai alzato una bandiera per far vedere che ero là
Alla fine chiudo la porta, la polvere si solleva in uno scoppio
Esco al sole, sono sempre di corsa
Sempre di corsa

Sha la la la la la

Vado di corsa, piccola
E devo lasciarmi alle spalle i giorni addietro
Vado di corsa, piccola, attraverso 32 primavere

 

TORNA ALLA PAGINA "MUSIC"

Cesare Carugi - info@cesarecarugi.com - P.IVA: IT01587090497