Blue Dress

(Cesare Carugi)

BLUE DRESS

The street at night, the latest gasp
Your red fingernails, your waving chest
The alley is a mess, the last dog barks
The alarm clocks are ready to wake everyone up

The shadow on the roof, regret is growing hard
The news on the radio, talk about nothing more
An ambulance cries, the ferry boat calls
Nowhere is here downtown, a neon blue rain falls

Your body’s like a statue thrown in the junkyard
The bell chimes hollow, the thunder screams hard
Your lips burn like desert sand
you can't feel the wind when you're around the bend

In your cheap shoes your feet feel lost
you're small anyway when you take off
There's no trace of life in this dead men's town
It's a still life on a wall, it's a haunting sound

The blind alley gets dark, with no way back
The cold of November numbs your hair
The gun is still there, in your hands again
The mist comes down, your blue dress waves

Your trembling mouth has something to say
in the chilly night your words sound vain
You'll find no redemption in the Flood
The moon is in your eyes and in the smell of blood
The moon is in your eyes and in the smell of blood



 

ABITO BLU

La strada di notte, l'ultimo respiro
Le unghie rosse, il petto che ondeggia
Il vicolo è un casino, l’ultimo cane abbaia
Le sveglie sono pronte a far alzare tutti

L'ombra sul tetto, il rammarico è sempre più duro
Le notizie alla radio parlano di niente di più
Un’ambulanza grida, il traghetto chiama
Il nulla è qui in centro, una pioggia color blu neon cade

Il tuo corpo è come una statua gettata nella discarica
La campana rintocca cava, il tuono urla duro
Le tue labbra bruciano come la sabbia del deserto
non puoi sentire il vento quando sei dietro la curva

Nelle tue scarpe a buon mercato i tuoi piedi si sentono persi
sei piccola comunque quando ti sollevi in alto
Non c'è traccia di vita in questa città di morti
E’ una natura morta su una parete, è un suono inquietante

Il vicolo cieco diventa buio, senza ritorno
Il freddo di novembre ti intorpidisce i capelli
La pistola è ancora lì, di nuovo nelle tue mani
La nebbia scende, il tuo abito blu ondeggia

La tua bocca tremante ha qualcosa da dire
nella notte gelida le tue parole suonano vane
Non troverai nessun riscatto nel diluvio universale
La luna è nei tuoi occhi, e nell'odore del sangue
La luna è nei tuoi occhi, e nell'odore del sangue

 

TORNA ALLA PAGINA "MUSIC"

Cesare Carugi - info@cesarecarugi.com - P.IVA: IT01587090497