Farewell San Francisco Bay

(Cesare Carugi)

FAREWELL SAN FRANCISCO BAY

From the watchtower sometimes it's harder to see
especially if it's a misty day
Human silhouettes like statues in the refectory
they shelter from the rain ticking down from the drain

You can get all the guns you need in the basement floor
I wish I could save ‘em, but Joe killed ‘em all
He killed just to kill, kind of a poker hand in the torture room
Even if you try, it might be too late to die

I grazed the ripe grain
The swan and the sparkling lake
The sword and the sharp blade
Carried by the waves, I'm lying down on the San Francisco Bay

He was aging, but he was still the best
they paid him well to not betray his friends
When the whistle squeaked, a tear gas rain fell down
Thin white smoky jets like outbreaks they made their way

The dream is over, the war is over, it's all over now
Bring together your artillery
Some were found piled up with the jugular severed
Some were found slain, some had a narrow escape

Stray dogs in dark grey
They slip out of the golden frame
I skip the hard part of the day
A blood-stained pelican flies across the San Francisco Bay

The rock is scratched, with cracks like tears streaming down your face
Your knuckles bleed too much to keep from complaining
I thought the ocean would have run over all this one day
And finally swept away the ghosts out from the cage.

Awake for the tidal wave
but no one cares or complains
A gun loaded in the fray
One more night to spend the dream to cross the San Francisco Bay...

Love sails away
Love sails away
Love sails away, carried by the waves.

ADDIO SAN FRANCISCO BAY

Dalla torre di guardia a volte è più difficile osservare
Specialmente se è un giorno di nebbia
Profili umani come statue nel refettorio
Si riparano dalla pioggia che ticchetta giù dallo scarico

Puoi avere tutte le armi che vuoi giù nello scantinato
Avrei voluto salvarli, ma Joe li ha uccisi tutti
Li ha uccisi tanto per uccidere, come una mano a poker nella stanza delle torture
Anche se ci provi, può essere già troppo tardi per morire

Accarezzo il grano mature
Il cigno e il lago scintillante
La spada e la lama affilata
In balia delle onde, mi sdraio sulla baia di San Francisco

Stava invecchiando ma era ancora il migliore
Lo pagarono bene per non tradire gli amici
Quando la sirena squittì, una pioggia di lacrimogeni scese giù
Sottili zampilli bianchi di fumo si fecero strada come epidemie

Il sogno è finito, la guerra è finita, è tutto finito ora
Radunate l’artiglieria
Alcuni furono trovati accatastati l’uno sopra l’altro con la giugulare recisa
Altri furono trovati accoltellati, alcuni la scamparono per un pelo

Cani di paglia in grigio scuro
Si sfilano via dalla cornice dorata
Lascio perdere la parte difficile della giornata
Un pelicano macchiato di sangue vola oltre la baia di San Francisco

La roccia è scalfita, incrinata come le lacrime che ti rigano il volto
Le tue nocche sanguinano troppo per non lamentarsi
Pensavo che un giorno l’oceano avrebbe sommerso tutto
E che avrebbe finalmente spazzato via gli spettri dalla gabbia

Sveglio per l’onda anomala
Ma nessuno se ne interessa o si fa problemi
Una pistola caricata durante la mischia
Un’altra notte da spendere per sognare di attraversare la baia di San Francisco

L’amore prende il largo
L’amore prende il largo
L’amore prende il largo, in balia delle onde.

Cesare Carugi - info@cesarecarugi.com - P.IVA: IT01587090497